Trattamento

Treating Azoospermia

Molti pazienti credono che una diagnosi azoospermia significa che non saranno mai in grado di concepire un figlio. In effetti, se non c’è lo sperma, come può avvenire il concepimento? Tuttavia, un esame dello sperma che mostra la completa assenza di spermatozoi nel liquido seminale non esclude la possibilità che essi producano spermatozoi, ma solo che non arrivano allo sperma, dunque ci sono degli interventi che possono aiutare l’uomo nella produzione di spermatozoi. Anche nei casi in cui a seguito dell’intervento l’eiaculato ancora non contiene spermatozoi, è ancora possibile raccogliere piccole quantità di sperma che sono state prodotte nei testicoli. Se i testicoli stanno producendo spermatozoi, ma essi non appaiono nel liquido seminale, lo sperma dovrà essere recuperato tramite un altro meccanismo, o ripristinando il normale flusso dello sperma, o eludendolo.

Ove possibile, il trattamento della condizione specifica che causa l’azoospermia può causare un’inversione della condizione, determinando così la produzione di sperma. Ciò è particolarmente vero per azoospermia che si verifica a seguito di utilizzo di integratori di testosterone o di vasche idromassaggio o bagni caldi. In casi di infertilità genetica, il trattamento di azoospermia non è possibile e l’unico modo per una coppia di concepire sarebbe attraverso l’uso di riproduzione assistita.

Trattamenti per l’azoospermia ostruttiva

Di solito, negli uomini ostruiti che non hanno alcuna ragione evidente per il loro problema, i blocchi vengono trovati nell’epididimo nel 65% dei casi; nei deferenti nel 30% dei casi; e nel condotto eiaculatorio nel 5% dei casi. La microchirurgia è in grado di individuare la posizione esatta del blocco, mentre la riparazione microchirurgica fornisce una grande percentuale di successo nel permettere il movimento degli spermatozoi nel liquido seminale. Ciò consente anche gravidanze nei casi di ostruzioni dell’epididimo – che è la zona più impegnativa del sistema da riparare, a meno che non sia il risultato di una vasectomia. È importante per la compagna in una coppia in cui l’uomo soffre di ostruzione del tratto riproduttivo congenita di sottoporsi a un test per la fibrosi cistica di analisi dei geni, a causa dell’elevato rischio del maschio di essere un portatore di fibrosi cistica.

Chirurgia

Con l’eccezione dei CAVD, molti casi di azoospermia ostruttiva possono essere trattati con microchirurgia endoscopica o ricostruzione. A seconda del loro livello di ostruzione, i pazienti affetti da azoospermia ostruttiva acquisita possono ricevere un trattamento attraverso l’uso di ricostruzione microchirurgica e la resezione transuretrale dei dotti eiaculatori. Se il passaggio nel tratto riproduttivo o nei deferenti è stato bloccato, la riparazione chirurgica può essere eseguita con una procedura che coinvolge microchirurgia di 2-3 ore nota come anastomosi vasoepididimale. Lo scopo di questa procedura è di bypassare il blocco in modo tale che gli spermatozoi siano in grado di raggiungere il pene.

Se un uomo cambia idea circa la sua vasectomia completata e vuole generare un bambino, egli può sottoporsi a microchirurgia per ricongiungere le estremità tagliate del tratto riproduttivo, in modo che lo sperma sia ancora una volta in grado di passare attraverso il liquido seminale. Questa chirurgia dell’inversione è conosciuta come vasovasostomia o anastomosi vasovasale. È anche possibile correggere la condizione di varicocele con alcuni interventi minori di chirurgia ambulatoriale.

Farmaci

Gli antibiotici possono essere utilizzati nel trattamento delle infezioni del sistema riproduttivo che potrebbero causare azoospermia ostruttiva.

Recupero dello sperma e fecondazione assistita

Sperm Retrieval

La spermatogenesi è un processo complicato in cui lo sperma è prodotto dalle cellule di Sertoli all’interno dei tubuli seminiferi del testicolo. La spermatogenesi dipende fortemente dalla produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig nel testicolo, così come molte altre interazioni testicolari e l’ormone pituitario. In seguitp alla produzione nel testicolo, lo sperma subisce maturazione nell’epididimo – una piccola struttura che è collegata al testicolo. Dall’epididimo, lo sperma viaggerà attraverso il dotto deferente e infine nel vuoto nei condotti eiaculatori che si trovano all’interno della prostata. Una volta qui, lo sperma sarà mescolato con il liquido seminale dalla prostata, così come le vescicole seminali. Lo sviluppo di un singolo spermatozoo viene completato in un periodo di 2-3 mesi. Pertanto, per i maschi sottoposti a trattamento medico per migliorare la loro spermatogenesi sarà necessario attendere 2-3 mesi prima di testimoniare eventuali effetti terapeutici.

Una cosa importante da notare circa la diagnosi di azoospermia è che anche se lo sperma non può essere trovato nel liquido seminale, sperma utilizzabile può essere spesso trovato nel testicolo. Questo perché non tutti gli spermatozoi che sono creati nel testicolo effettivamente vengono espulsi con l’eiaculato. La produzione di sperma ha un effetto soglia, che significa che quando la produzione dello sperma nel testicolo è sufficientemente elevata, lo sperma sarà traboccante nel liquido seminale. Tuttavia, nel caso in cui questo livello critico di produzione di sperma non sia soddisfatto, ci possono essere ancora spermatozoi maturi nel testicolo che non entraranno nello sperma. Questo è il concetto che sta alla base l’affermazione la sterilità può generare la fertilità.

Lo sperma può essere rimosso dai testicoli o dall’epididimo nel caso in cui v’è un’ostruzione. Lo sperma che viene estratto può essere salvato o utilizzato con lo scopo di fecondare l’uovo di una femmina. In caso di azoospermia ostruttiva e non ostruttiva, vari metodi possono essere utilizzati per l’estrazione degli spermatozoi dal testicolo e/o epididimo. Questi includono la microchirurgia, estrazione chirurgica e ago aspirato. L’estrazione degli spermatozoi dall’epididimo è spesso più facile nei casi di azoospermia ostruttiva a causa della presenza di un gran numero di spermatozoi, di quanto lo sia in azoospermia non ostruttiva.

Una coppia effettuare il recupero di spermatozoi e utilizzare la riproduzione assistita per avere una gravidanza. Questa procedura ha registrato un tasso di successo del 25-65%. Lo sperma recuperato dal testicolo negli uomini che si sottopongono a trattamento per la produzione di spermatozoi anomali ed ancora rimangono azoospermici è efficace nel 30-70% dei casi. Una volta che gli spermatozoi vengono trovati, possono essere ottenuti tassi di gravidanza eli 20-50% dei casi tramite fecondazione in vitro ed inserimento intracitoplasmatico dello spermatozoo. L’inserimento intracitoplasmatico di sperma è una procedura in cui lo sperma è raccolto e poi direttamente iniettato nell’uovo.

Trattamenti per l’azoospermia non ostruttiva

Il trattamento medico per azoospermia non ostruttiva può contribuire allo sviluppo di spermatozoi negli uomini affetti da patologie reversibili come l’iperprolattinemia, sindrome di Kallman e varicocele. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l’unica speranza per gli uomini con azoospermia non ostruttiva sarebbe quella di fecondare una femmina utilizzando sperma che viene recuperato dal testicolo con la riproduzione assistita in forma di FIV o ICSI.

Uno degli aspetti più impegnativi dell’azoospermia non ostruttiva è che, mentre il recupero dello sperma negli uomini con ostruzione non è difficile, solo il 50-60% degli uomini affetti da azoospermia non ostruttiva possiedono spermatozoi testicolari utilizzabili per ICSI. Inoltre, le caratteristiche cliniche regolari, come la storia di sperma eiaculato, lettura biopsia, livello di FSH nel siero o la dimensione dei testicoli non forniscono una previsione accurata di quanti spermatozoio possono essere recuperati dal testicolo.

L’azoospermia non ostruttiva è trattata prevedendo prima una definizione delle cause della bassa produzione di sperma. Questi possono essere ottenuti mediante una valutazione genetica con l’analisi del cromosoma Y microdeletion, così come col test cariotipo per fornire informazioni prognostiche sulle cause del disturbo.

Farmaci

Ormoni possono essere somministrati per scopi di trattamento di uno squilibrio ormonale che può causare azoospermia non ostruttiva. Anche farmaci per via orale possono essere forniti a scopo di trattare l’eiaculazione retrograda.

L’embolizzazione percutanea

Questa è una procedura chirurgica che viene utilizzato nel trattamento del varicocele nei maschi azoospermici. Questo intervento comporta il fare un blocco o ostruzione nelle vene dilatate che poi ferma il flusso di sangue, impedendo così l’accumulo di sangue nel tratto riproduttivo, che ostacola la produzione di sperma.

Recupero di sperma e fecondazione assistita

Assisted Reproduction

Per i casi di azoospermia non ostruttiva, per ottenere un numero sufficiente di spermatozoi dal testicolo sarà richiesto un intervento chirurgia aperta, microchirurgia e/o punture con ago dirette e multiple. Nei casi di eiaculazione retrograda, se i risultati sono negativi, l’urina può essere preparata in modo tale che essa non danneggi lo sperma, e lo sperma può quindi essere raccolto dalle urine post-eiaculazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *